giovedì 2 marzo 2017

Recensione: La casa delle foglie rosse - Paullina Simons

Buongiorno cari lettori, oggi voglio parlarvi di La casa delle foglie rosse di Paullina Simons, autrice del bestseller Il cavaliere d’inverno. Il suo ultimo romanzo è di genere thriller-suspense ed è stato pubblicato in Italia lo scorso mese dalla casa editrice HarperCollins Italia.


Vediamo di cosa si tratta e se ha deluso o meno le mie aspettative.


Titolo: La casa delle foglie rosse
Titolo originale: Red Leaves
Autore: Paullina Simons
Editore: HarperCollins Italia
Pubblicazione italiana: 19/01/2017
Genere: new adult - thriller
Serie: no
Prezzo cartaceo: € 14,90
Prezzo Ebook: € 6,99
Compra il libro QUI 📕
Conni, Albert e Jim sono inseparabili fin dal primo anno di università: vivono, studiano e giocano a basket insieme, legati da un'amicizia totalizzante che ruota intorno all'anima del loro gruppo, la bellissima Kristina Kim, ma che negli ultimi tempi inizia a dare segni di cedimento. Quando il corpo di Kristina viene trovato nudo e semisepolto dalla neve nei boschi che circondano il college, tocca a Spencer O'Malley far luce sulle circostanze poco chiare di una morte che lo turba profondamente, forse per via dell'istintiva affinità che ha provato nei confronti della vittima nel momento stesso in cui l'ha conosciuta, pochi giorni prima. Com'è possibile che nessuno di quegli amici così stretti abbia denunciato la sua scomparsa? O'Malley è sicuro che la chiave di tutto sia lì, nei rapporti intricati e per certi versi inquietanti tra i quattro ragazzi, e le sue domande insistenti portano alla luce una rete di segreti, gelosie, reticenze e mezze verità che vanno ricomposti pezzo per pezzo, come un puzzle misterioso e complesso in cui ogni rivelazione è più scioccante della precedente.


Io non sono esperta di thriller, ma da poco tempo a questa parte mi è capitato di leggerne parecchi e devo ammettere che questo genere mi affascina molto. Il libro della Simons mi ha fatto apprezzare ancora di più questo tipo di storie perché ha un intreccio molto particolare e tiene abbastanza con il fiato sospeso per buona parte del romanzo.

La narrazione è articolata in due parti che differiscono fra loro per il prima e il dopo la morte della nostra protagonista Kristina Kim. Nella vita di Kristina hanno un ruolo fondamentale un gruppo di ragazzi: Connie, Albert e Jim, che conosce dal primo anno di università. Apparentemente questo sembrerebbe un gruppo abbastanza unito ma sono molte le questioni irrisolte, i dubbi e i segreti che ruotano attorno alle loro vite. Kristina un giorno si ritrova a fare la conoscenza del detective Spencer O’Malley, il quale sarà proprio lui (ironia della sorte) a cercare di fare luce sulla sua tragica morte.

La prima parte del libro si presenta un po’ lenta e lascia tanti punti interrogativi e quindi incuriosisce il lettore ed invoglia a continua ad andare a fondo nella storia. Nella seconda parte invece ci immedesimiamo completamente nel detective O’Malley e insieme a lui vorremmo risolvere questo inquietante caso. Sono molte le domande a cui dare risposta ma ancora di più sono molte e sconvolgenti le rivelazioni che affiorano man mano durante la narrazione. Il tempo narrativo si svolge in pochi giorni, circa una settimana nella prima parte del libro e infatti i capitoli sono abbastanza lunghi. Nella seconda parte il tempo è un po’ più diluito.

Lo stile della Simons non si smentisce mai, dettagliato nelle descrizioni, reale, vero. È una lettura intrigante e, superando la prima parte del libro, nella seconda non si vede l’ora di finirlo per risolvere il caso. Personalmente mi sono ritrovata a fare molte supposizioni, che ho dovuto smentire più volte (penso sia soprattutto questo il bello del libro).

Forse avrei un piccolissimo disappunto sulla fine (che purtroppo non posso dirvi), ma nel complesso ho davvero apprezzato questo libro, la costruzione dei personaggi, lo svolgimento della trama e l’aria di suspense da cui veniamo avvolti e che ci invoglia a scoprire tutti i segreti che si nascondono dietro i personaggi.

Riguardo la trama non vi svelerò altro perché è ovvio che è un romanzo che va letto senza troppi preamboli e pareri. Gustatevelo e godetevelo perché se vi piace il genere non credo che vi deluderà. Penso che sia uno di quei libri che non si possono dimenticare per la particolarità della storia. Promosso e consigliato!





6 commenti:

  1. Questo romanzo mi incuriosisce molto, leggo molte recensioni positive. Complimenti per la recensione.

    RispondiElimina
  2. La Simons è una delle mie autrici preferite e spero di recuperare presto questo suo romanzo!
    Sono curiosa di scoprire come se la cava con i thriller, ma la tua opinione mi fa avere aspettative davvero alte *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa molto piacere ❤❤ non ti deluderà se ti piace il suo stile ;-) baci

      Elimina
  3. Ciao! Ho scoperto il tuo blog sulla pagina Facebook di Emozioni fra le righe, e, poiché la Simmons è una delle mie autrici preferiti ho pensato di venire a farti visita :) Ti seguirò con piacere. Anch'io ho un blog, nato per quasi le tue stesse e identiche ragioni. Ti lascio il link nel caso sei interessata :) http://dreamsink92.blogspot.it/
    Buonaserayta, e buone letture! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara❤ grazie mille! Ti seguivo già anche io 😊 bacioo

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...