sabato 24 giugno 2017

Recensione: Paper Princess - Erin Watt

Buongiorno cari lettori! Oggi vi parlo del chiacchierato, acclamato e discusso Paper Princess di Erin Watt, edito dalla casa editrice Sperling&Kupfer e disponibile in Italia dal 30 maggio scorso. Questo romanzo è il primo della serie The Royals, a cui fa seguito Paper Prince che sarà pubblicato in Italia questo 27 giugno. Erin Witt è lo pseudonimo di due autrici bestseller americane Elle Kennedy e Jen Frederick, scrittrici di grande successo nel settore YA e New Adult.


Titolo: Paper Princess
Titolo originale: Paper Princess
Autore: Erin Watt
Editore: Sperling&Kupfer
Pubblicazione italiana: 30/05/2017
Genere: Young adult/New adult
Serie: The Royals
Prezzo cartaceo: € 14,90
Prezzo Ebook: € 8,99
Compra il libro QUI 📕

The Royals
1. Paper Princess, 30/05/2017
2. Paper Prince, 27/06/2017
3. Twisted Palace
A diciassette anni, Ella Harper ha già imparato a sbrigarsela da sola. Sempre in fuga, dalle difficoltà economiche e dagli uomini sbagliati di sua madre, si è districata tra mille lavori per riuscire a far quadrare i conti, studiare e costruirsi un futuro migliore. Finché, un giorno, nella sua vita compare un certo Callum Royal. Distinto ma deciso, nel suo costoso abito di sartoria, dice di essere il migliore amico del padre, che lei non ha mai conosciuto, nonché il suo tutore legale. In quanto tale, sarà lui d'ora in poi a sostenere le spese per il suo mantenimento e la sua istruzione, a patto che Ella accetti di vivere con lui e i suoi cinque figli. Ella sa che il sogno che Callum Royal sta cercando di venderle è sottile come carta. Ed è diffidente e furiosa. Ma ancora di più lo sono i fratelli Royal. Easton, Gideon, Sawyer, Sebastian e... Reed. Magnetici e pericolosi, non mancano di farla sentire un'intrusa: lei non appartiene, e non apparterrà mai, alla loro famiglia. E a nulla valgono i tentativi pacificatori di Callum. Ella però non è certo il tipo che si lascia intimorire, e le scintille a casa Royal non tardano ad arrivare. Soprattutto dopo un bacio rubato, che innescherà un'inarrestabile spirale di rabbia, gelosia e desiderio. Per non scottarsi, Ella dovrà imparare presto le regole del gioco...


La nostra protagonista, Ella, è una ragazza forte, che ha dovuto guadagnarsi tutto nella vita ed è anche fin troppo giovane per aver già fatto determinate esperienze e affrontato diverse situazioni. Il suo mondo cambia quando si presenta nella sua scuola il suo tutore Cullam Royal, un uomo ricco e legato in qualche modo con la famiglia di Ella.

Presa contro la sua volontà, Ella passa dalle stalle alle stelle, dal fare la spogliarellista per mantenersi a fare una vita che tutte le sue coetanee vorrebbero condurre. Ma le cose non sono così semplici e da favola come sembrano, nemmeno all’interno del lussuoso palazzo dei Royal in cui lei adesso vive, perché a darle testa ci sono i cinque figli maschi di Cullam: Gideon, Reed, Easton, Sawyer e Sebastian. Ma è soprattutto Reed a dettare legge e ad avere il controllo della situazione, non soltanto con i suoi fratelli ma anche con tutti i ragazzi della scuola che frequentano. Possiamo definire Reed davvero un bad boy. Ma sono tante le questioni da capire e da risolvere e per Ella non sarà facile affrontare questo cambiamento, ma se c’è una cosa che contraddistingue questo personaggio è la sua forza, qualità rara per una diciassettenne. Il suo rapporto sarà complicato e strano con chiunque, dovrà fidarsi di tutti i Royal, discutere con loro e imprecare contro di loro. Se Cullam vuole creare un bel rapporto con Ella, l’esatto contrario è quello che vogliono fare i cinque figli di lui. Ma qualcosa fra Ella e Reed, qualcosa di magnetico è nell’aria e si percepisce ogni volta che i due entrano in contatto.

Come sempre non voglio entrare troppo nel dettaglio della trama perché ritengo che i libri vadano letti, scoperti e vissuti in prima persona, ma posso dirvi che ci sono diversi colpi di scena e motivazioni ben più profonde di quelle che sembrano e che riguardano soprattutto le questioni familiari, il passato e tanti quesiti irrisolti. In questo libro viene messa in luce una tematica importante: il complicato rapporto genitori-figli, in tutte le sue sfaccettature, ma il tutto viene affrontato a piccole dosi nel mix di altre tematiche più leggere che si possono trovare in un young adult.

I personaggi mi sono piaciuti molto, Ella è bella, forte e determinata, ma ovviamente anche molto sensibile e la sua volontà di trattenere le lacrime quando le cose si fanno difficili, fa capire molto su di lei. A tratti ho amato e odiato i Royal, tutti e sei, ma se c’è un personaggio che farà perdere la testa è proprio Reed, uno fra i bad boy più bad che ci siano, ma allo stesso tempo si capisce che è dotato di grande sensibilità, la quale non sempre emerge e che lui stesso cerca di tenere nascosta. Vi sono parecchi personaggi secondari che arricchiscono la vicenda e che sono fondamentali per la narrazione.

La trama mi è piaciuta parecchio, non mi sono mai annoiata, anche perché lo stile è semplice e scorrevole. Si riconosce la penna della Kennedy, che io personalmente adoro. Le scene molto intense e altre più leggere si alternano bene fra loro. Questa storia vi terrà incollate alle pagine e vi farà sicuramente innamorare ma allo stesso tempo arrabbiare.
Ma andiamo a due note dolenti: (1) in un contesto di feste, scuola e sport, in questo romanzo si ritrovano parecchi clichè e molte similitudini con libri che ho già letto, come After e Bad Boy. (2) Paper Princess è un libro rivolto ad un pubblico giovane e, se da un lato può farvi innamorare, dall’altro può essere un po’ troppo spinto per quanto riguarda determinate scene e l'uso di un linguaggio a tratti volgare che non è proprio adatto ad un pubblico giovanissimo. Sotto questo punto di vista è un po’ come After, o lo ami o lo odi. 

Per quanto mi riguarda ho apprezzato molto questo libro, mi ha tenuto piacevolmente compagnia, mi ha incuriosito e sicuramente mi ha tramesso emozioni di diverso genere. Nonostante i clichè e le similitudini, la trama è comunque ben fatta e i personaggi sono sviluppati davvero molto bene.

Continuerò sicuramente a leggere la serie, anzi non vedo l’ora che esca il secondo libro, ma vi devo avvertire: purtroppo rimarrete appese come panni stesi a fine libro, quindi se comincerete a leggere questo primo romanzo sarete quasi certamente costrette a continuare la serie.

Spero di avervi incuriosito! Se vi piace il genere non posso che consigliarvelo!





1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...